In riferimento alla circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali d’intesa con il Ministero della Salute n°28877 del 04.09.20020 riguardante le modalità per il riconoscimento di eventuali situazioni di maggiore fragilità rispetto al rischio di contagio da SARS-CoV-2, che aggiorna la procedura indicata dal DPCM 26.04.2020, e con particolare riferimento alla Nota del Ministero dell’Istruzione prot. n. 1585 del 11/09/2020, si riporta di seguito la nuova procedura indicata dalla circolare, valida per tutti i lavoratori.

Nella nuova definizione proposta dal Rapporto ISS COVID-19 n. 58 del 22 agosto 2020 i “lavoratori fragili” sono individuati fra i lavoratori “affetti da alcune tipologie di malattie cronico degenerative (ad es. patologie cardiovascolari, respiratorie e dismetaboliche) o in presenza di patologie a carico del sistema immunitario o quelle oncologiche (indipendentemente dall’età) che, in caso di comorbilità con l’infezione da SARS-CoV-2, possono influenzare negativamente la severità e l’esito della patologia”.

La procedura per il riconoscimento dello stato di fragilità viene avviata dal lavoratore con la richiesta di sorveglianza sanitaria e la contestuale trasmissione al Dirigente Scolastico (in busta chiusa) della certificazione, prodotta dal proprio Medico di medicina generale o da uno specialista del SSN, che attesta una o più patologie.

Il Dirigente Scolastico provvederà a trasmettere al Medico Competente la richiesta del lavoratore e la relativa certificazione unitamente alla documentazione medica, fornirà al Medico Competente una dettagliata descrizione della mansione svolta dal lavoratore o dalla lavoratrice, della postazione/ambiente di lavoro dove presta l'attività, delle informazioni relative all'integrazione del documento di valutazione dei rischi, in particolare con riferimento alle misure di prevenzione e protezione adottate per mitigare il rischio da SARS-CoV-2,

All’esito di tale valutazione, il Medico Competente, previa visita medica se dallo stesso ritenuta necessaria, esprimerà il giudizio di idoneità fornendo, in via prioritaria, indicazioni per l'adozione di soluzioni maggiormente cautelative per la salute del lavoratore o della lavoratrice per fronteggiare il rischio da SARS-CoV-2, riservando il giudizio di non idoneità temporanea solo ai casi che non consentano soluzioni alternative.

Si invitano i lavoratori interessati a leggere con attenzione la nota MI citata qui in allegato.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

       prof.ssa Ida Balzano

Allegati:
FileAutoreDimensione del File
Scarica questo file (Nota MI lavoratori fragili.pdf)Nota MI lavoratori fragili.pdfIda Balzano276 kB
Scarica questo file (circolare_15_-_lavoratori_fragili.pdf.pades.pdf)circolare_15_-_lavoratori_fragili.pdf.pades.pdfIda Balzano268 kB